Contrasto allo sfruttamento della prostituzione.

Ordinanza prostituzione del 16 novembre 2019

Previste sanzioni penali e segnalazioni all'Agenzia delle Entrate.

Il 31 ottobre è stata emanata dal Sindaco Andrea Gnassi la nuova ordinanza contingibile ed urgente per prevenire e contrastare lo sfruttamento della prostituzione sulla pubblica via. 

Scheda riassuntiva dell'ordinanza

Oggetto:  Ordinanza contingibile ed urgente per prevenire e contrastare gravi pericoli cagionati da comportamenti connessi all’esercizio della prostituzione sulla pubblica via.

Cosa Prevede (estratto):

..ordina ...sia fatto divieto:

1. di porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco ad offrire prestazioni sessuali a pagamento, consistenti nell’assunzione di atteggiamenti di richiamo, d i invito, di saluto allusivo ovvero nel mantenere abbigliamento indecoroso o indecente in relazione al luogo ovvero nel mostrare nudità,
ingenerando la convinzione di esercitare la prostituzione. La violazione si concretizza con lo stazionamento e/o l’appo stamento della persona e/o l’adescamento di clienti e l’intrattenersi con essi, e/o con qualsiasi altro atteggiamento o modalità comportamentali, compreso l’abbigliamento, che possano ingenerare la convinzione che la stessa stia esercitando la prostituzion e;

2. di richiedere informazioni a soggetti che pongano in essere i comportamenti descritti al precedente punto 1) e/o di concordare con gli stessi l’acquisizione di prestazioni sessuali a pagamento;

3. alla guida di veicoli, di eseguire manovre pericolose o di intralcio alla circolazione stradale al fine di porre in essere i comportamenti descritti al punto 2).

 

Sanzioni (estratto)

Avvisa che:

che la violazione prevista al punto 3 comporta l’irrogazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dal D.Lgs. 30.04.1992, (Nuovo C odice della Strada), Titolo V con sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di € 41,00 ad un massimo di € 168,00 con pagamento in misura ridotta entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notificazione di una somma pari al minimo come previsto dall’ art. 202, comma 1 del Nuovo Codice della Strada di € 41,00 (Pagamento ridotto entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica €28,70). Come previsto dall’art. 195, comma 2 bis del Nuovo codice della strada la violazione accertata nell’orario 22,00 07,0 0 è aumentata di 1/3 e comporta l’irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di € 54,67 (pagamento ridotto entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica €38,27)

che le violazione previste ai sopra riportati punti 1 e 2, ferma restando l ’eventuale applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste dalle vigenti disposizioni legislative e regolamentari, sono sanzionate con la sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di € 300,00 ad un massimo di €500,00. Ai sensi del combinato disposto dell’art. 16, della legge 24 novembre 1981 n. 689 e della Delibera inato disposto dell’art. 16, della legge 24 novembre 1981 n. 689 e della Delibera di Giunta Comunale n. 443, del 28 dicembre 2010, entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica di Giunta Comunale n. 443, del 28 dicembre 2010, entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica dell’accertamento, dell’accertamento, per le violazioni riferite ai sopra riportati punti 1per le violazioni riferite ai sopra riportati punti 1 e 2e 2, è ammesso il pagamento in , è ammesso il pagamento in misura fissa misura fissa di € 400,00;
 

Validità

dal 01 novembre 2019 al 30 aprile 2020

NOTA: Il periodo di pubblicazione sull'albo pretorio del Comune di Rimini è dall'1 al 16 novembre 2019 (Vds. albo pretorio), l'ordinanza sarà quindi applicabile a decorrere dal termine di detto periodo.

Zone interessate

Viale Regina Elena, Viale Regina Margherita, Viale Principe di Piemonte, Via Novara, Via Teramo, Via Foglino, Via Cavalieri di Vittorio Veneto, Via Losanna, Via Mosca,Via Guglielmo Marconi, su tutta la Strada Statale ”S.S. 16” compresa tra il con fine con il Comune di Bellaria Igea Marina e il Comune di Riccione, in Piazzale Cesare Battisti, Via Savonarola, Via Mameli, Via Ravegnani, Via Graziani, Via Dardanelli, Piazzale Carso, Via Principe Amedeo,Viale Vespucci, Piazzale Medaglie d'Oro, Via Varisco, Viale Eritrea, Via Novara, Via Macanno, Via Casalecchio, Via Fantoni, Via Euterpe, Via Emilia Vecchia, Via XIII settembre, Viale Matteotti, Via dei Mille, Via Tolemaide; nelle aree adiacenti alle suddette strade; in prossimità delle aree di intersezion e con le vie intersecantesi con le strade sopra elencate.

Segnalazioni per accertamenti fiscali (estratto)

DISPONE che qualunque fatto o atto ritenuto rilevante ai fini fiscali, riscontrato dall’agente accertatore nei confronti di chicchessia, nell’ambito edll’attività di controllo e/o di accertamento di cui alla presente ordinanza, sarà portato a conoscenza a cura dell’organo cui appartiene l’agente accertatore unitamente alla copia del verbale di accertamento, qualora contestato, all’Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale di Rimini, Ufficio Controlli, Via Macan no n. 37; nonché al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, al fine di consentire la valutazione, da parte di tali organi, in merito agli accertamenti fiscali di competenza.

Allegati
Titolo File Estensione Dimensione Download link
Ordinanza PDF icon ordinanzaprostituzione.pdf pdf 288.66 KB Scarica